Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Mangia un cracker e inizia a vomitare sangue: 14enne in fin di vita

CONDIVIDI

La storia di Alec Hebblethwaite ha davvero dell’incredibile.

Alec è un ragazzino di 14 anni che durante uno degli allenamenti della sua squadra di calcio ha cominciato a vomitare sangue dopo aver mangiato un cracker.

La madre, presente alla scena, ha portato d’urgenza il figlio all’ospedale più vicino dove gli hanno diagnosticato una lacerazione dell’esofago. A seguito dell’operazione a cui è stato sottoposto, il ragazzo poteva mangiare solo cibi soffici.

Ad un mese dall’operazione però Alec ha dovuto essere trasportato in ospedale nuovamente dopo che un solo morso di un panino al prosciutto gli aveva lacerato l’esofago nuovamente.

Il ragazzo è rimasto in ospedale per ben 106 giorni, nei quali è stato sottoposto a svariate visite mediche e operazioni d’ogni tipo. La madre, Kasey Hunter, ha raccontato: “I medici mi avevano detto che se avessi aspettato a portarlo in ospedale sarebbe morto, pensavamo che fossero solo dolori al petto, finché i medici non hanno trovato un buco“.

I medici hanno infine capito che il ragazzo è affetto da ‘Esofagite Eosinofila’, una malattia che oltre a causare difficoltà nella deglutizione può portare alla morte da soffocamento.

A distanza di 7 mesi il ragazzo si trova adesso a casa, anche se la strada per una completa guarigione è ancora lunga e piena di insidie.

Mario Barba