Home Tempi Postmoderni Mistero

Sculture antiche riportate alla luce, è la prova dell’esistenza aliena?

CONDIVIDI

Sculture antiche raffiguranti figure aliene sono state trovate in una grotta in Messico.

Gli artefatti spettrali, che risalgono a migliaia di anni fa, mostrano creature con facce lunghe e occhi spalancati. Altre sculture sembrano mostrare astronavi volanti, nella migliore tradizione “aliena”.

Gli oggetti misteriosi, come riportato dal Daily Star, sarebbero piuttosto popolari tra gli abitanti che vivono in questa zona non specificata del Messico. La clip che mostra le immagini inquietanti è stata caricata su YouTube, anche se il canale non fornisce alcun dettaglio significativo su quando e dove sono state trovate le sculture.

Molti i commenti a questa clip che rivelerebbe la presenza di forme “aliene” fin dall’antichità. “Incredibile supporto probatorio del fatto che gli extraterrestri hanno avuto rapporti con la razza umana già molto tempo fa”, ha scritto un utente. Un altro ha rincarato la dose, sostenendo che questo video può essere considerato come “prova schiacciante”. Molti altri restano comunque scettici, e non mancano di esprimere tutte le loro perplessità sulle sculture. Un utente ha infatti scritto un messaggio inequivocabile: “Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è.”

Questa settimana l’autorevole quotidiano “The Sun” ha riportato la storia del dottor Roberto Pinotti, 72 anni, esperto aerospaziale, che sostiene di aver avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo oltre 60 anni fa.

A detta del dottor Pinotti, lo strano incontro sarebbe avvenuto a Francavilla (Chieti), sulla costa adriatica, nell’ottobre del 1957.

Il dott. Pinotti ha detto che un gruppo di persone residenti nella cittadina abruzzese è stato regolarmente visitato da extraterrestri che volevano essere “amici” dell’umanità.