Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Va a trovare il parente anziano in ospedale e muore in circostanze incredibili. Aveva solo 32 anni

CONDIVIDI

Un uomo è morto dopo essere stato risucchiato in una macchina per la risonanza magnetica mentre era in visita a un parente in un ospedale di Mumbai. A riportarlo sono alcune testate locali.

Rajesh Maru, 32 anni, è stato trascinato verso la macchina dalla sua forza magnetica: lo ha confermato la polizia in una dichiarazione sull’incidente accaduto sabato sera.

Secondo quanto riferito, il 32enne era entrato nella stanza di Magnetic Resonance Imaging (MRI) dove era presente una bombola di ossigeno. Rajesh stava accompagnando un parente anziano.

Il cilindro è rimasto danneggiato dopo essersi “scontrato” con la macchina durante il tragico incidente al Nair Hospital. Stando a quanto riferito nei rapporti, Rajesh, un venditore, è morto per inalazione di ossigeno liquido che fuoriesce dal cilindro. Una dinamica confermata da Al Arabiya.

L’autopsia ha poi chiarito ogni dubbio. La causa della morte è stata dovuta ad un “pneumotorace bilaterale a causa di enfisema sottocutaneo traumatico”: in sostanza, una raccolta anormale di aria nello spazio tra il polmone e la parete toracica.

Lo zio di Rajesh, parlando a nome della famiglia, ha detto di essere “scioccato” e “devastato”.

Tre membri del personale sono stati arrestati per aver causato la morte per negligenza, ai sensi della sezione 304 del codice penale indiano. L’emittente Zee News ha riferito che Rajesh è morto in soli due minuti.