Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Litiga con la fidanzata, dà vita ad una vendetta atroce (coinvolgendo il...

Litiga con la fidanzata, dà vita ad una vendetta atroce (coinvolgendo il gatto)

Lasciato dalla fidanzata Ivan Vasiliev, trentasettenne russo con precedenti per omicidio e rapina, ha cominciato a bere vodka e giunto alla quarta bottiglia ha pensato ad un ricatto crudele per convincere con la forza la ex a tornare nella casa in cui convivevano. L’uomo ha preso il gatto comprato insieme alla ex e lo ha messo dentro la lavatrice sottoponendolo ad un ciclo di lavaggio di 30 minuti.

Il micio era ancora vivo, così Ivan lo ha preso e gli ha scattato una foto sotto la quale ha scritto: “L’ho lavato! E’ ancora vivo. Torni a casa? Per favore torna a casa”. La ragazza non ha risposto al messaggio dopo averlo visualizzato e lui ha rimesso il povero animale dentro la lavatrice per un altro lavaggio che gli è stato fatale. Poco dopo è giunta la ex in casa, accompagnata da diversi agenti di polizia che hanno provveduto ad arrestare l’uomo.

Portato in centrale Vasiliev ha inizialmente negato di aver ucciso il gatto affermando che non lo avrebbe mai potuto fare poiché lo amava e dormiva tutte le notti con lui, ma nei giorni a seguire ha confessato di averlo ucciso dopo essersi ubriacato pesantemente con quattro bottiglie di vodka. Processato per crudeltà sugli animali è stato condannato ad un anno di arresti domiciliari a cui si aggiunge il divieto di andare in luoghi pubblici.