Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Smette di allattare la bambina e la fa morire di fame: il...

Smette di allattare la bambina e la fa morire di fame: il motivo è spaventoso

La 26enne statunitense Ruby Stephens è stata condannata all’ergastolo per aver fatto morire di fame la sua bambina nata da poco.
La donna è stata accusata di omicidio di primo grado: avrebbe lasciato la neonata senza cibo intenzionalmente e per giorni, fino a che la piccola è morta per la privazione prolungata di cibo.
Ma soprattutto, a sconvolgere i giudici e l’opinione pubblica è stato il motivo del gesto della madre. 

Betsy Lee Stephens, questo il nome della bimba, viene alla luce nel 2014 ed è una neonata sana. Nel corso dell’anno però viene trovata nell’auto della coppia a Lakeland, pesava solamente un chilo e 800 grammi, quasi un kg di meno di quando era nata qualche giorno prima.
La bambina non si muoveva più, così i soccorritori hanno chiamato i paramedici: ma poco dopo l’arrivo in ospedale la bambina è stata dichiarata morta.

La donna ha sostenuto di aver lasciato morire la bambina perché essa era ‘frutto di un tradimento coniugale’. Nonostante il marito, alla fine, avesse accettato la bambina, la donna ha deciso di non allattarla più al seno: fingeva di attaccare la piccola ma la stava facendo morire di fame, mentre il marito non ne sapeva nulla.
Il procuratore di Stato Brian Haas che ha sostenuto l’accusa ha chiesto l’ergastolo per la donna. “Non capirò mai perché questa donna abbia fatto questo alla sua preziosa bambina” ha sostenuto.
“L’intera vita in prigione, senza possibilità di libertà condizionale, è stata una condanna appropriata per lei. Ci siamo rifiutati di accettare di meno”.

R.M.