Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Il piccolo Gabriel non ce lʼha fatta: il padre si tatuò in...

Il piccolo Gabriel non ce lʼha fatta: il padre si tatuò in testa una cicatrice come la sua

Il bambino malato di tumore al cervello che ha commosso il mondo, alla fine ha dovuto abbandonare la sua battaglia. Il piccolo, 9 anni, si è spento in ospedale dopo l’ennesima crisi causata dalla sua malattia. Josh J-Mash Marshall, di Lawrence, in Kansans, USA, ha annunciato sui social che il suo piccolo Gabriel non ce l’ha fatta e che dopo l’ultima crisi ‘ha aperto le ali’.

Gabriel aveva un tumore al cervello molto grave. A causa della malattia, diversi mesi fa aveva dovuto subire un delicato intervento chirurgico alla testa dopo il quale aveva perso i capelli e gli era rimasta una cicatrice sulla nuca.
Il padre allora per non farlo sentire brutto aveva deciso di rasarsi a zero i capelli, e di farsi tatuare una cicatrice identica a quella del figlio. Tutto per sostenerlo e farlo sentire meno solo nella sua battaglia.

“Non mi piaceva che si definisse un mostro, perché per me è bellissimo” commentò Josh circa la cicatrice di suo figlio. Lo scatto fece il giro del mondo via social e creò un gruppo di fan da tutto il mondo che tifava per Gabriel e la sua lotta contro la malattia.
Purtroppo sei mesi più tardi il tumore è tornato e questa volta non gli ha lasciato scampo.
Ho il cuore spezzato, non solo sto perdendo mio figlio, sto perdendo il mio migliore amico” si legge nel commento. “Lui era il mio supereroe, mi ha mostrato cosa significa veramente la vita e come apprezzare il massimo da tutto”.

R.M.