Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca “Anche Pamela se fosse ancora viva sarebbe inorridita per questo atto di...

“Anche Pamela se fosse ancora viva sarebbe inorridita per questo atto di odio…”

pamela
pamela

Giustizia per Pamela. La mamma della giovane assassinata e fatta a pezzi a Macerata, nascondendone il corpo in due valigie ha chiesto “pene esemplari per chi ha ucciso nostra figlia”, pur condannando “fermamente l’attacco” avvenuto a Macerata. La donna ha sottolineato: “non siamo razzisti, e anche Pamela se fosse ancora viva sarebbe inorridita per questo atto di odio”. Ma, da “mamma ferita a morte”, Alessandra Verni ha detto di capire “bene la rabbia di questo ragazzo che è andato in giro per Macerata a far fuoco”. Dunque pur condannando il gesto “fermamente”, la donna ha ammesso di comprenderne le ragioni aggiungendo però, “invitiamo alla non violenza e a non strumentalizzare un momento del genere per fare politica, anche perché di mezzo c’è la vita di una ragazzina e una famiglia che sta soffrendo”.

 

Mentre in merito al probabile assassino della figlia ha aggiunto: “il presunto colpevole per la morte di nostra figlia Pamela si trova in carcere, e ieri il gip ha convalidato l’arresto. Vogliamo che paghi per quello che ha fatto: ha ucciso la nostra piccola e distrutto la nostra vita. Detto questo noi non vogliamo altro sangue sulle strade e non cerchiamo questo tipo di vendette. Siamo brave persone”. A quell’uomo la donna ha detto che farebbbe “quello che ha fatto a nostra figlia”. Infine ha smentito ogni possibile legame tra Pamela e Luca Traini, confermando di non averlo mai sentito nominare prima di ieri. “Visto il rapporto che avevamo io e Pamela – ha aggiunto – sarebbe stata lei stessa a mettermi al corrente della relazione. Inoltre, mia figlia si trovava nella comunità di recupero Pars di Corridonia, in provincia di Macerata, è strano che frequentasse qualcuno all’esterno”.

Daniele Orlandi