Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Viola il cadavere della concorrente del Grande Fratello e si giustifica: “Avevo perso il lavoro”

CONDIVIDI

Da dieci anni la morte di Oksana Aplekaeva, star del Grande Fratello russo (Dom -2) deceduta in circostanze ancora non chiare, è un cold case per la polizia locale che recentemente ha richiesto la riesumazione del cadavere per un secondo esame autoptico. Nel corso di questa seconda verifica è emerso che la donna era stata sottoposta ad un rapporto sessuale non consenziente, il particolare, però, non servirà a comprendere chi sia l’assassino, poiché il sesso è avvenuto post mortem ed il colpevole è un tecnico di laboratorio che lavorava all’obitorio nel periodo in cui la donna è stata uccisa.

In seguito al ritrovamento di tracce di dna nelle sue parti intime, la polizia ha subito aperto un’indagine sul personale del laboratorio e trovato riscontro con un ex tecnico 37enne. L’uomo non ha negato di averlo fatto (d’altronde le prove sono schiaccianti) ma ha cercato di giustificare il suo comportamento: “Non posso andare contro ciò che dice la scienza. Non sono riuscito a trovare un lavoro per tre mesi”, aggiungendo che in quel periodo si era appena lasciato con la moglie. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di necrofilia, ma scagionato per l’omicidio della ragazza, il cui assassino rimane tutt’ora introvabile. La polizia sta effettuando delle analisi sugli altri cadaveri presenti in struttura in quel periodo per vedere se il tecnico ha profanato altre salme.

FS