La Corea del Nord starebbe censurando le Olimpiadi. Ma la sorella di Kim lavora per la distensione

Tutto il mondo sta applaudendo le Olimpiadi invernali 2018, che si stanno tenendo a Pyeongchang e che sono state già caratterizzate dalla presunta “tregua” tra le due Coree. Emblematica, in tal senso, è stata la stretta di mano tra la sorella di Kim Jong-un e il presidente sudcoreano Moon, che in molti hanno già definito “storica”.

Ma sta tornando davvero il sereno nei rapporti tra i due Stati? Stando a quanto riportato da Dagospia non sarebbe affatto così, dato che la Korea Central TV ha continuato a trasmettere il consueto repertorio di musica patriottica piuttosto che le gare delle varie discipline olimpiche. Allo stesso tempo, la stretta di mano non è andata in onda sui canali nordcoreani.

Tuttavia, stando a quanto riportato da alcuni siti esteri, il leader nordcoreano Kim Jong-un avrebbe invitato il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in a Pyongyang tramite una lettera personale consegnata dalla sorella di Kim. A riferirlo sarebbe stata la stessa Seul.

La sorella minore di Kim, Kim Yo-jong, ha consegnato la lettera durante un incontro con Moon avvenuto sabato scorso e ha detto che il fratello ha chiesto a Moon di visitare la capitale del Nord nella “prima data” possibile. Dettagli confermati anche dal portavoce presidenziale sudcoreano Kim Eui-kyeom.