Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Più parlamentari donna? Macchè! Le quote rosa sono una truffa

CONDIVIDI

Le quote rosa non sarebbero altro che una grande truffa. A sostenerlo è Maria Giovanna Maglie, giornalista, opinionista e scrittrice, che è intervenuta durante la trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia”, condotta da Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

La Maglie ha voluto dire la sua in merito all’obbligo delle quote rosa alle elezioni: in questo caso, la giornalista ha fatto riferimento alle imminenti elezioni politiche, in programma il prossimo 4 marzo. “E’ una truffa – ha dichiarato Maria Giovanna Maglie – Anche se non è il legale a termini di legge, il Rosatellum è sicuramente illegittimo, scorretto nei confronti degli elettori, una gigantesca presa in giro ad opera di coloro che la legge l’hanno fatta”.

“Quello che io ho scoperto – ha aggiunto la giornalista – è che il 40% delle quote rosa non è stato rispettato, verrà eletto meno del 30% delle donne nel prossimo parlamento. Mentre la legge richiede che uno dei due generi debba essere rappresentato almeno per il 40% lo fa per scala nazionale (tra Camera e Senato), non per circoscrizione”.

Il riferimento è andato anche a Laura Boldrini, che “è candidata in 4 collegi oltre al suo listino – dice la Maglie – quindi sta fornendo l’elezione a 4 uomini”.