Home Spettacolo Musica Maneskin, il concerto dei talenti di X Factor manda in visibilio tutti...

Maneskin, il concerto dei talenti di X Factor manda in visibilio tutti i fans

L’instant tour dei Maneskin, la band formata da quattro membri e consacrata dall’undicesima edizione di X Factor, è iniziato partendo dall’ Afterlife di Perugia. Il primo concerto è durato poco, soltanto un’ora, ma è bastata già quest’esibizione un po’ scarna a mandare in delirio tutti i fans che sono accorsi. Parliamo di minorenni per un buon 80%.

Il restante 20% era composto da gente adulta (molti erano anche i genitori dei presenti all’evento) che ha scelto i Maneskin individuandoli, tra gli altri, come una band capace di interpretare al meglio un ventaglio di canzoni del passato che hanno fatto la storia della musica. I cosiddetti nostalgici, insomma, che hanno avuto modo di apprezzare le cover proposte dal gruppo nel corso della serata.

Let’s get it started, Gimme Shelter dei Rolling Stones, Alors on danse, Beggin’ sono soltanto alcuni dei titoli famosi che I Maneskin hanno fatto rivivere, riportando tutti indietro nel tempo ma non troppo. Basti pensare che alcune delle canzoni interpretate hanno avuto un grande successo soltanto una decina di anni fa o  poco più.

La conclusione del concerto è stato davvero ad effetto: il frontman del gruppo si è lasciato andare ad un’interpretazione ad altro tasso erotico, lasciando il palco e guadagnando il palo presente nella direzione opposta della sala. Il tutto sulle note di Kiss This (degli Struts). Le donne e le ragazzine sono letteralmente impazzite e i flash dei telefonini si sono sprecati.

I Maneskin hanno avuto un successo probabilmente inatteso, e addirittura qualche membro della band non torna a casa da due mesi. Questa la rivelazione fatta dal padre del batterista, Ethan Torchio. Adesso, visto il grande exploit, si attende la pubblicazione del loro primo album. Nella speranza che non si tratti soltanto di un momentaneo entusiasmo derivato dall’effetto X Factor.

Maria Mento