Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Bill Gates contro la riforma fiscale di Trump: “Dovrei pagare molto di più”

CONDIVIDI

Uno degli uomini più ricchi al mondo, il secondo per l’esattezza, Bill Gates, fondatore e proprietario di Microsoft, ha dichiarato che le tasse che paga dovrebbero essere “significativamente” più alte.

Il fondatore del colosso di Redmond ha criticato aspramente la riforma fiscale voluta dall’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump, e in un’intervista rilasciata alla ‘Cnn‘ ha dichiarato: “Non è una legislazione fiscale progressiva, ma regressiva. Consente alle persone più ricche di trarre enormi benefici rispetto alla classe media o ai poveri e quindi contrasta con la tendenza generale che vorremmo vedere, che prevede una rete di sicurezza più forte e le persone più abbienti che pagano più tasse.

Questa riforma, secondo Bill Gates, non può che portare ad una crescente diseguaglianza tra i ceti sociali ma, come lui stesso ammette, “E’ un problema che tutte le democrazie devono affrontare“.

Mario Barba