Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Coppia di 90enni vive in baracca di 5 metri quadri, la vergogna su Facebook- VIDEO

CONDIVIDI

Video denuncia pubblicato su FacebookGli anziani sono coloro che, spesso, fanno le spese della crisi economica dilagante e dell’aumento delle tasse che nel nostro Paese si pone su standard elevatissimi rispetto al resto del mondo. Molti anziani sono costretti a vivere con una pensione da fame, abbandonati dai famigliari (ove presenti) e soprattutto dalle istituzioni. È questa la triste storia che accomuna, ad altre persone che stanno andando verso lo stesso destino, anche Filippo e sua moglie.

La storia di Filippo, 89 anni, e di sua moglie, 86 anni, è finita su Facebook grazie ad un video denuncia che dura circa 6 minuti. Ci troviamo ad Ardea, in provincia di Roma, e nel video si mostra la zona campestre dove Filippo vive insieme alla moglie dentro ad una baracca di appena 5 metri quadrati.

La maggior parte del video viene girato all’interno della baracca dove vivono i coniugi. Si vede molto disordine e parecchi oggetti della vita quotidiana che, ovviamente, sono ammassati in pochissimo spazio. Le condizioni della baracca sono assolutamente precarie e non adeguate all’accoglienza di due persone anziane che meriterebbero di avere più attenzioni e più cure. Nessuno, e non solo degli anziani, dovrebbero ridursi a vivere in una baracca e tutti dovrebbero avere una casa dignitosa.

Il video si pone contro la politica di accoglienza portata avanti dal governo uscente: il messaggio mandato è quello del non è possibile accogliere tutti, indiscriminatamente (e specialmente rifugiati che poi delinquono, come dimostrerebbero i recenti fatti di cronaca), e lasciare in condizioni di miseria gli italiani che si sono spesi per il Paese. Ci si auspica, naturalmente, che la situazione di Filippo, della moglie, e di tutte le persone che versano in difficoltà economiche possa essere attenzionata e che di questo ci si occupi sempre, e non soltanto a ridosso delle elezioni politiche.

Maria Mento