Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Meridiana muta forma: diventa AirItaly. E saranno creati oltre 1500 posti di...

Meridiana muta forma: diventa AirItaly. E saranno creati oltre 1500 posti di lavoro

Ancora cambiamenti nel mondo delle compagnie aeree. Stavolta le notizie interessanti arrivano dalla Società per azioni Meridiana. Il gruppo, nato nel 1963 grazie alla costituzione di Alisarda, cambierà nome e si chiamerà AirItaly in virtù di un interessante cambio ai vertici della compagnia.

A risollevare Meridiana dall’incubo fallimento, in cui è sprofondata accumulando milioni di debiti, ci ha pensato l’intervento di Qatar Airways. Grazie ad una mirata azione di compravendita, il gigante dei cieli ha rilevato il 49% della società italiana.

Le cifre versate da Qatar Airways per diventare nuovo azionista di Meridiana sono ancora top secret, ma pare proprio che per la nuova AirItaly si prospetti un futuro nuovo fatto di prosperità, ampliamenti degli orizzonti di volo della società con numerose tratte a lungo raggio, e tante nuove assunzioni. Ai centinaia di licenziamenti messi in atto dall’ex Meridiana farà da contraltare la creazione di circa 1500 nuovi posti di lavoro.

La crescita della nuova AirItaly sarà davvero interessante, e sembra essere garantita dalle parole di Akbar Al Baker (Amministratore delegato del nuovo partner): «Entro il 2020 la nuova AirItaly avrà ben 50 aerei. Nell’aprile del 2018 avremo il primo Boeing 787 max 8 e nel giro di tre anni questi aerei saranno ben venti. Dalla prossima primavera saranno in servizio anche cinque Airbus 330».

Olbia, in Sardegna, rimarrà il cuore pulsante di AirItaly, che però creerà a Malpensa il suo hub. Dall’aeroporto di Milano, fresco di smantellamento da parte di Alitalia, sarà più facile far partire numerosi voli nazionali ed anche internazionali. La mission è anche quella di svecchiare la vecchia immagine di Meridiana, e di non renderla strettamente connessa col territorio della Sardegna, com’era stato fino ad ora. Ad Olbia rimarranno i voli che si occuperanno di coprire le tratte per Roma e Milano.

«Potenzieremo anche le rotte nazionali. Da Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme avvieremo nuovi collegamenti, interconnessi con Malpensa e con la possibilità quindi di fare voli intercontinentali. L’obiettivo è di creare 50 destinazioni nazionali. Oltre a New York e Miami, da settembre si volerà anche per Bangkok». Così Marco Rigotti, Presidente di Alisarda.

Qatar Airways ha annunciato che le nuove risorse assunte saranno fondamentali per la gestione dei servizi d’eccellenza che verranno offerti ai passeggeri su tutti i voli. L’obiettivo di AirItaly sarà quello di raggiungere i 10 milioni di viaggiatori entro il 2022. La compagnia ha anche assicurato che il 20% degli utili che verranno accumulati in futuro saranno devoluti ai dipendenti.

 

Maria Mento