Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“La voglia non scomparirà mai. Ma ora l’ho accettato.” Bullizzata da piccola, diventa ambasciatrice mondiale

CONDIVIDI

Una donna che è stata vittima di bullismo da bambina a causa di una grande voglia sul volto ha dichiarato di aver accettato finalmente la sua condizione.

Kiana Smith, 39 anni, che vive a Cumana, Trinidad, è nata con una macchia color vino sul lato sinistro del viso. La voglia è visibile anche sul petto, collo e orecchio.
Nel corso degli anni è stata bullizzata e chiamata malevolmente “mangiatrice di persone“.

Dopo cinque interventi chirurgici e trattamenti laser per ridurre le dimensioni della voglia, Kiana, adesso, si sente abbastanza fiduciosa da diventare un ambasciatore globale per la “Vascular Birthmark Foundation“.

Kiana ha dichiarato: “Gli interventi chirurgici mi hanno aiutato così tanto. Voglio dire, non ho più quella massa informe sul mio volto!

Come potrei descriverlo descriverlo, è come avere questa bistecca da 2 cm appesa al viso. A volte sentivo il sangue che scorreva e pompava nella voglia. Ma ora non più. Sono in grado di parlare molto meglio, il che è fantastico.”

Una voglia è la decolorazione della pelle umana causata dallo sviluppo anomalo dei vasi sanguigni. Kiana è consapevole che la sua voglia potrebbe facilmente tornare com’era.

È qualcosa che ci sarà sempre, sempre in crescita“, ha detto, “La voglia non scomparirà mai. Ora l’ho accettato. Non voglio che tutta la mia vita si concentri sul fatto che ho una voglia. Non voglio che mi impedisca di godermi la vita“.

Nonostante abbia finalmente imparato ad accettare il suo aspetto, Kiana ammette che lei non si abituerà mai allo sguardo costante delle persone.

La gente mi guarda sempre in quel modo quando esco di casa. Voglio dire…sono un essere umano anche io.”

Mario Barba