Home Lifestyle Salute Sosteneva di aver sconfitto il tumore con frullati vegani, ma a due...

Sosteneva di aver sconfitto il tumore con frullati vegani, ma a due anni di distanza muore

Nel corso del 2016 la vlogger Mari Lopez aveva aperto un video diario su un canale Youtube con la nipote Liz , chiamato ‘Mari e Liz‘, in cui sosteneva di aver sconfitto il cancro in tre mesi grazie ad una dieta crudista e vegana a base di frullati. Il blog è diventato presto molto famoso e seguito da numerose persone che ritengono la dieta vegana più salutare per il nostro corpo e che sostengono come proprio la carne ed i latticini provenienti dall’industria di massa siano la causa della formazione di tumori.

L’idea che una semplice dieta possa curare un tumore è non solo errata ma anche potenzialmente catastrofica poiché può indurre le persone che ci credono ad interrompere le tradizionali e sicuramente più efficaci terapie mediche. La dimostrazione di quanto vi stiamo dicendo risiede nella triste storia della stessa vlogger texana: a dicembre scorso le è stato diagnosticato un tumore al quarto stadio, dimostrazione che la dieta non solo non aveva funzionato ma aveva permesso il diffondersi delle cellule cancerogene a polmoni e ossa. A quel punto Mari Lopez, avendo compreso l’inconsistenza della sua teoria, ha deciso di sottoporsi alla chemioterapia, ma l’intervento medico è stato troppo tardivo ed è morta poco dopo.

Ad annunciare la sua morte con un video è stata la nipote Liz che ai suoi follower ha detto (ce ne vuole di coraggio) che la zia è morta nel momento in cui ha deciso di interrompere la dieta vegana in favore delle tradizionali terapie: “Mia zia è morta a dicembre perché il suo cancro è tornato. Era inconsistente nella sua dieta e nella sua vita spirituale. Mia zia non beveva frullati quando le è stato diagnosticato, e ha scelto di sottoporsi a radiazioni e chemio”. La speranza è che l’evidenza convinca i follower del vlog che una dieta a base di frutta non possa essere la cura per un cancro.