Home Tempi Postmoderni Curiosità La macabra scoperta in una palude: trovati teschi decapitati di 8000 anni...

La macabra scoperta in una palude: trovati teschi decapitati di 8000 anni fa

teschi scoperti
teschi scoperti

E’ mistero sui crani sfregiati ed impalati risalenti a 8000 annni fa scoperti in una palude. Una macabra scoperta, quella avvenuta in Svezia, che ha lasciato alcuni lavoratori delle ferrovie letteralmente sconvolti; un ritrovamento che fa pensare alle scene del Trono di Spade ed in merito al quale si sono immediatamente attivati gli studiosi, allo scopo di accertare cosa sia accaduto nei luoghi del ritrovamento in passato. Gli operai stavano abbattando un vecchio ponte che attraversa il fiume Motala Strom quando si sono imbattuti nei teschi, rimasti nascosti per millenni nel lago paludoso. Si tratta di nove adulti ed un bambino, posti in cima ad una pila di pietre circondate da ossa di cinghiali ed orsi; tutti i teschi mostrano diversi segni riconducibili a ferite derivanti da scontri, differenti a seconda del sesso del cadavere.

 

Ad esempio i due teschi appartenenti ad altrettante donne avrebbero un maggior numero di traumi nella parte posteriore della testa mentre quelli maschili presentano segni di trauma sulla sommità della testa; sorprendentemente gli esperti hanno rinvenuto alcuni residui cerebrali ancora presenti all’interno di uno dei teschi. I ricercatori ritengono che le lesioni siano il risultato di violenza interpersonale. Si ritiene infatti che fossero tutti membri della stessa comunità e potrebbe dunque trattarsi del risultato di scontri interni ad essa mentre altri esperti ritengono che potrebbero essere stati decapitati come parte di un’elaborata pratica funeraria; non si ritiene invece che le teste siano state tagliate in battaglia per poi essere ‘impalate’ allo scopo di spaventare il nemico.

Daniele Orlandi