Home Spettacolo Gossip

Arisa torna alle origini e dice addio alla parrucca: troppi corteggiatori

CONDIVIDI

ArisaArisa è nota al grande pubblico non solo per la sua bellissima voce e per le sue canzoni, ma anche per i suoi colpi di testa che spesso stupiscono i suoi followers (e non solo) e fanno parecchio discutere a livello di look. La ragazzina timida (e con una bellezza che va oltre i consueti canoni che siamo abituati a conoscere) che ha sbancato Sanremo giovani nel 2009 con la frizzante “Sincerità” ha lasciato il posto ad una donna che di recente ha messo in mostra tutto il suo lato sexy.

Dopo le apparizioni social della “nuova” Arisa (truccata magistralmente e con una chioma di capelli neri molto lunga) e la comparsa sul teatro dell’Ariston al fianco di Giovanni Caccamo per il loro duetto proprio in occasione dell’ultimo Festival di Sanremo, Arisa ha deciso di svestire i panni della vamp e tornare ad essere  l’Arisa di sempre: capelli rasati e viso acqua e sapone. Via la parrucca, dunque. La motivazione? La cantante ha ironicamente parlato di troppi nuovi corteggiatori attirati dal nuovo look.

L’artista ha infatti risposto così a tutti gli utenti che, come al solito, le hanno fatto notare anche con poca delicatezza quanto meglio stesse prima, dimostrando la sua intelligenza e la sua superiorità di fronte a commenti che spesso e volentieri diventano veri e propri insulti: “Troppa femminilità, troppi corteggiatori, troppi likes… Non vorrei montarmi la testa. Diamoci un taglio. Buon sabato ‘cari tutti’, dire che vi voglio bene è poco”.

In precedenza, nel corso delle primissime apparizioni con la parrucca, Arisa aveva così risposto ad una persona che l’aveva accusata di essersi adeguata ai canoni di bellezza che lo star system propina:  “Io volevo i capelli lunghi da quando ero piccina, adesso ho trovato il coraggio.. non giudicarmi male. Io sono una ragazza come tutte le altre che vuole l’amore, sentirsi bella, piacere e piacersi. Poi canto.. e la mia voce è sempre uguale, innamorata di voi che l’ascoltate. Un abbraccio, buon anno”.

Maria Mento