Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Burian fa svegliare l’Italia sotto la neve: temperature in picchiata e gelo storico, ecco dove nevica 

CONDIVIDI

Roma si è svegliata sotto una soffice coltre di neve, questa mattina. Alla fine il gelo di Burian è arrivato davvero dalla Siberia, portando con sè aria freddissima e neve.
Le temperature sono scese improvvisamente su tutta Italia e correnti di aria gelida hanno portato neve e gelo ovunque. La Protezione Civile ha lanciato un allarme per le regioni settentrionali ma anche per centro e per il sud.

Le nevicate in questi giorni potranno interessare oltre 1500 km di tratte di strada in diverse regioni, ed è stato attivato quindi il piano anti neve, mentre la protezione civile di città in città ha lanciato diversi bollettini di allarme per prepararsi al meglio l’arrivo della neve.
Il vento siberiano Burian ha spazzato diverse regioni italiane, causando maltempo anche al sud, come in Sicilia e sulla Calabria, dove si rischiano mareggiate sulle coste esposte.

A Venezia ieri per il forte vento è crollato un pilone sul Ponte delle Libertà, che è la strada di accesso alla città, bloccando il traffico.
Calo netto delle temperature anche in Trentino, ma la neve non ha attecchito. Nevicate domenica pomeriggio a Torino, due ore di fitta caduta di fiocchi di neve ma dato che la nevicata si è fermata quasi subito, oggi le scuole saranno aperte: chiusi solo i passi alpini per timore di valanghe.

Fortissimo il vento a Trieste, dove le raffiche di Bora hanno raggiunto i 130 km/h.
Ondate di gelo e di freddo anche a Roma, con maltempo e possibili nevicate anche durante la giornata. Per questioni di sicurezza, oggi a Roma sono rimaste chiuse le scuole di ogni ordine e grado – compresi anche gli asili – ed è stata fermata anche l’attività didattica alla Sapienza, compresa la sospensione degli esami.

Anche la Liguria è stata imbiancata dalla neve lungo la costa, a partire da Genova.
In Toscana a Livorno, sulle colline, ha copiosamente nevicato, mentre a Firenze la neve non è riuscita ad attecchire.

R.M.