Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“Manca il gelato”: cliente perde la testa e spara in faccia alla dipendente del McDonald’s

CONDIVIDI

Quale che sia la formula che rende i gelati ed i frappè del McDonald’s così ambiti, non vi è dubbio che siano tra i prodotti più richiesti della catena di fast food americana. Sono in molti, infatti, che si recano in uno dei centri vendita appositamente per richiedere lo specifico prodotto e capita, alle volte, che questo sia indisponibile, soprattutto se ci si trova in orario di chiusura. In questi casi il cliente decide se optare per un altro prodotto o se ne va contrariato. Che l’indisponibilità del prodotto potesse causare una reazione violenta da parte del cliente però non era mai capitato ed a farne le spese è stata un’operatrice del punto vendita di Dearborn (Michigan, Usa) che si trova a Michigan Avenue.

La ragazza, Kivona Menyweather, si stava occupando di pulire la macchina dei gelati in orario di chiusura e nel frattempo serviva i clienti che giungevano al Drive Through. Proprio uno di di questi le ha chiesto un gelato, ma lei ha spiegato che in quel momento non poteva accontentarlo dirottandolo su altri prodotti in giacenza (i nuggets, in questo caso). Il cliente ha accettato la proposta, ma quando è arrivato il momento di pagare ha sparato un pallino da paintball in faccia alla ragazza, causandole un’escoriazione sulla guancia.

L’incidente l’ha segnata al punto da decidere di denunciare l’accaduto ai media locali e, intervistata da ‘Click On Detroit‘, ha dichiarato: “Se fosse stato ancora più vicino probabilmente sarei diventata cieca. Visto che l’impatto è stato violento e la mia faccia ancora è indolenzita. Alcune persone pensano che sia stata colpa mia, che abbia fatto qualcosa di sbagliato, e che si tratta del mio modo di fare customer service. Io non credo di avere colpe se qualcuno ha voluto spararmi con un fucile da paintball”. In seguito all’incidente, Kivona non è mai più tornata a lavorare nel fast food per paura che si ripresenti una situazione simile.