Home Tempi Postmoderni Autrice di una promessa a luci rosse in cambio del voto per...

Autrice di una promessa a luci rosse in cambio del voto per il No, è stata bannata da Instagram

In molti si ricorderanno della campagna referendaria di Paola Saulino nel 2016 in favore del “No” al referendum costituzionale proposto dall’allora premier Matteo Renzi. La bella campana aveva promesso a tutti gli elettori uomini che si fossero espressi contro al referendum un premio sessuale (un rapporto orale) e dopo la schiacciate vittoria, ha dato il via al ‘Pompa Tour‘. L’iniziativa è risultata poi fasulla e molti hanno inveito contro la modella per aver mancato alla promessa fatta.

Sappiamo tutti che ad un anno e mezzo di distanza si torna a votare per le elezioni nazionali e la bella Saulino questa volta non ha espresso la sua preferenza politica sui social, improvviso disinteresse per la politica? No, a quanto pare il suo profilo Instagram che conta 400.000 follower è stato bloccato improvvisamente. Il motivo di questo ban, secondo Paola, è semplice: hanno paura che promuova un nuovo Pompa tour in vista delle elezioni. Intervistata dal ‘Daily Star‘ la Saulino ha dichiarato: “Mi hanno bloccato l’account ufficiale su Instagram solo adesso perché le persone mi hanno riportato la voce. Hanno paura che possa influenzare le votazioni un’altra volta. Sono spaventati che possa promuovere un altro Pompa tour”. Nel frattempo da un altro profilo la campana ha lanciato un appello sul social per far rimuovere il ban.