Strage di Latina, le parole del fratello di Capasso

“Ha sbagliato tanto, mio fratello ha avuto 15 minuti di blackout ma era una persona stupenda, sensibile. Stava male, si è sentito perso nella sua dignità di uomo. Non me lo aspettavo perché amava alla follia le sue figlie”.

Ha parlato in questi termini, a Quarto Grado  Gennaro Capasso, fratello maggiore di Luigi, l’appuntato che ha ammazzato le due figlie, Alessia e Martina, e ferito gravemente la moglie Antonietta prima di togliersi la vita. “Non giustifico mio fratello, mi ha tolto due principesse”, dice Gennaro.

Il maggiore dei Capasso, però, sostiene che “Antonietta è stata mal consigliata” e che “Luigi non accettava la separazione perché all’improvviso è stato messo in mezzo a una strada senza poter vedere le figlie”.

Alessia e Martina terrorizzate dal Padre?”Ma quando mai? Li vorrei vedere a uno a uno quelli che lo dicono”. Gennaro nega anche che il fratello fosse sempre violento e ossessivo: “Può capitare uno schiaffo in una coppia. Il telefono sotto controllo? E’ capitato una volta perché era geloso, Antonietta era sua moglie”.