Home Sport

Ancora ombre sul ciclismo: doping per il vincitore del ‘Tour de France’ 2012?

0
CONDIVIDI

Bradley Wiggins ha usato farmaci che hanno migliorato le sue prestazioni durante la sua vittoria al Tour de France, questo è ciò che afferma la relazione di una commissione parlamentare britannica.

Secondo il rapporto il ‘Team Sky‘ ha attraversato una ‘linea etica’ nel permettere l’ uso del farmaco, che hanno detto sia stato utilizzato per trattare l’ asma del ciclista.

La relazione del comitato, denominata “Lotta contro il doping nello sport“, ha affermato che il diffuso sistema di esenzione di farmaci dall’uso terapeutico era troppo aperto agli abusi. Non è stato in grado di dire con certezza cosa fosse contenuto in un misterioso pacchetto consegnato a Wiggins in occasione della gara Criterium du Dauphine del giugno 2011, ma non ha trovato alcuna “prova attendibile” a sostegno dell’ affermazione di Sky secondo cui si trattava di un decongestionante legale.

In una dichiarazione, il ‘Team sky’ ha detto: “Tuttavia, il rapporto fa anche la grave affermazione che il farmaco sia stato utilizzato dal Team per migliorare le prestazioni. Questo non è assolutamente vero. La relazione contiene anche un’accusa di diffuso utilizzo del Triamcinolone da parte dei ciclisti del Team Sky in vista del Tour de France 2012. Ancora una volta, respingiamo fermamente questa affermazione.

Sky ha dichiarato di essere rimasta sorpresa e delusa dal fatto che la commissione abbia “scelto di presentare una dichiarazione anonima e potenzialmente dannosa in questo modo, senza presentare alcuna prova o darci l’ opportunità di rispondere“.

Mario Barba