Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Disastro PD, Renzi si dimette: “Andiamo all’opposizione, no a governo con estremisti”

Disastro PD, Renzi si dimette: “Andiamo all’opposizione, no a governo con estremisti”

Matteo Renzi si è dimesso. Il segretario del Partito Democratico si è presentato ai microfoni della stampa di tutto il mondo e ha fatto quel passo indietro che era già trapelato nelle scorse ore.

Renzi decide di rassegnare le dimissioni e di convocare l’Assemblea congressuale dopo il risultato pessimo ottenuto dal PD nelle elezioni politiche, che hanno visto il trionfo del Movimento 5 Stelle e della Lega di Salvini. I democratici si sono fermati al 18,7% alla Camera e al 19,1% al Senato: un dato fortemente negativo, che provoca inevitabilmente degli scossoni all’interno del Partito Democratico.

“E’ ovvio che io debba lasciare la guida del Partito Democratico”, ha detto Renzi, che però ha confermato che il PD andrà all’opposizione. “Il voto dei cittadini italiani è chiaro – ha detto Renzi – E noi non vogliamo fare un governo con gli estremisti, così come abbiamo già detto in campagna elettorale”.

“Se siamo mafiosi, corrotti, impresentabili, con le mani sporche di sangue, sapete che c’è? Fate il governo senza di noi, il nostro posto è all’opposizione – ha proseguito – Il Pd è nato contro i caminetti, non diventerà la stampella di forze antisistema. Si parla spesso di forze responsabili. Saremo responsabili e la nostra responsabilità sarà di stare all’opposizione”.