Spara alla madre di 101 anni e si uccide. In un biglietto lascia scritto il perché della tragedia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57

Una tragedia enorme scoperta questa mattina a Rivoli in via Vajont, alle porte di Torino. Un uomo ha ucciso la madre di 101 anni che viveva con lui e quindi si è suicidato. L’uomo ha ucciso l’anziana madre e si è sparato con la stessa pistola che deteneva regolarmente. Prima di spararsi, l’uomo ha chiamato i militari per avvertirli di quanto successo: poi, si è suicidato.

L’uomo ha lasciato un biglietto dove ha scritto i motivi di questa immagine tragedia. Aveva appena scoperto di avere un tumore al pancreas e quindi si è fatto travolgere dalla disperazione. Sul foglietto di carta, infatti, c’era scritto: “Mi dispiace ho un tumore”. Dopo la telefonata i carabinieri sono giunti subito nell’abitazione ma purtroppo per l’uomo e per l’anziana donna non c’era più nulla da fare.
La tragedia si è verificata attorno alle 8.30 di questa mattina, e come lascia dedurre lo svolgimento, sarebbe da imputare alla disperazione dell’uomo.

Che, forse pensando alla propria condizione ed a quella dell’anziana madre che accudiva, ha rivolto prima la pistola contro di lei, poi ha chiamato i militari ed infine l’ha rivolta contro di se. Non prima di lasciare quella breve e lapidaria missiva dove spiegava il perché di un gesto disperato.
Nella casa dell’orrore i carabinieri hanno trovato anche la documentazione relativa alla pistola, che era stata regolarizzata al commissariato di Rivoli nel 2015.

R.M.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!