Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Pamela, svolta importantissima nelle indagini: un particolare incastra senza via di scampo...

Pamela, svolta importantissima nelle indagini: un particolare incastra senza via di scampo Oseghale

Un particolare di fondamentale importanza, emerso nelle indagini sulla morte della 18enne Pamela Mastropietro – 18enne romana uccisa e fatta a pezzi a Macerata e per la cui morte sono indagati 4 nigeriani – compromette in modo molto grave la situazione di Innocent Oseghale, il principale sospettato, che si è sempre detto estraneo alla morte della 18enne.

Innocent Oseghale aveva sempre sostenuto che Pamela fosse stata male per overdose, ma l’autopsia ha poi rivelato che invece la ragazza è stata uccisa e non dalla droga, ma da una coltellata e un colpo alla testa. Ma adesso si è scoperto un tassello in più che rappresenta una svolta nelle indagini: sul cadavere della ragazza ci sono due tracce di Dna. Una è quella del tassista col quale Pamela avrebbe passato la notte e l’altra corrisponde al dna di Innocent Oseghale.

L’uso sistematico della candeggina con la quale è stato lavato il corpo martoriato della ragazza è stato fatto per nascondere le tracce organiche, che dovevano essere numerose. Ma i nigeriani, o almeno Innocent Oseghale, non sono riusciti del tutto a cancellare le loro tracce dal macello perpetrato in quella casa di Macerata. Infatti il dna parla chiaro: sul corpo di Pamela c’erano tracce del dna di Innocent Oseghale. Che ora dovrà spiegare agli inquirenti, ma la sua posizione si compromette sempre di più, specie dopo che ha mentito sostenuto di essere fuggito dopo che Pamela era stata male per una presunta overdose. Anche quella, un’altra bugia. L’ennesima bugia nel caso di una 18enne massacrata che ora reclama giustizia.

R.M.