Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Politica estera

Putin rieletto con il 76,6%? Queste immagini alimentano i dubbi sulla regolarità

CONDIVIDI

Lo strabiliante consenso ottenuto da Vladimir Putin alle recenti votazioni presidenziali in Russia ha ridefinito il concetto di vittoria schiacciante, facendo segnare un record nella storia delle votazioni occidentali con un netto 76,6% delle preferenze tra gli elettori russi (superato solo dalla Corea dove c’è stato un clamoroso 90%). Il primo avversario Grunin ha raccolto solamente l’11% e sin dall’annuncio dei risultati ha mosso pesanti accuse contro Putin, sostenendo che le elezioni sono state truccate.

Alcune immagini scattate all’interno dei seggi e pubblicate successivamente sul tabloid britannico ‘The Sun’ sembrano confermare le accuse dell’avversario politico di Putin: negli scatti vengono ripresi alcuni soggetti rei di essere andati a votare più volte in diverse circoscrizioni. Una donna è stata persino fotografata tre volte con una scheda in mano. Sebbene si tratti di un reato minore, la doppia votazione in Russia è punita severamente, ma punizione a parte queste prove indiziarie gettano ulteriori ombre sulla liceità delle elezioni appena concluse.

In seguito alla diffusione delle immagini un membro del collegio elettorale ha dichiarato che i soggetti fotografati potrebbero essere gemelli (scusa che potrebbe reggere in uno o due casi, ma che dovrebbe comunque essere provata da documenti), mentre Dmtry Peskov, portavoce del Cremlino, ha rigettato le accuse: “Se le foto non sono autenticate, non ci preoccupano assolutamente”. Alcuni giornalisti locali avrebbero trovato irregolarità nel sistema di registrazione dei votanti con persone registrate sotto più nomi