Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Terremoto 5 Stelle: “Il contratto che ho firmato è carta igienica”

CONDIVIDI
cecconi m5s
cecconi m5s

Non è assolutamente intenzionato a dimettersi, tanto da definire il contratto firmato con il Movimento 5 Stelle ‘Carta igienica’. E’ Andrea Cecconi, neodeputato finito nello scandalo Rimborsopoli per non aver realmente effettuato i rimborsi, come previsto dallo statuto del suo partito.

“Ho firmato il contratto del M5S ma è carta igienica”

Pur essendo diventato deputato, Cecconi avrebbe dovuto lasciare ma a quanto pare avrebbe deciso di fare marcia indietro perchè, a suo dire, il documento firmato per le sue dimissioni non avrebbe valore legale. “Quello? per me è carta igienica”, ha dichiarato in un’intervista al Corriere, sostenendo di averlo siglato perchè pensava “valesse”. Ma, ha aggiunto, “ho chiesto ad una mia amica legale, ha detto che non vale nulla”.

Cecconi pronto ad iscriversi al Misto

Da qui la sua decisione, rimanere in campo iscrivendosi al gruppo Misto: “spero che i 5 Stelle mi riammettano. Non li supplico mica. Ma mi manca quella comunità, non porto rancore e spero non me ne portino”. Il neodeputato ha aggiunto di aver ricevuto chiamate da diversi politici, “anche amici leghisti”. Ma, ha spiegato, “mi comporterò come un 5 Stelle”.

La decisione in caso di riammissione al M5S

Dopo aver ammesso di aver buoni rapporti con molti del Movimento, Di Maio compreso Cecconi ha detto la sua qualora dovesse essere riammesso dai grillini e venisse avanzata la ricihiesta di restituire i fondi: “se me lo chiedono”, ha confermato.

Daniele Orlandi