Home Tempi Postmoderni L'Anti Bufala

Facebook e l’aggiornamento per non dover pagare il Social Network: “Dovrai pagare se non sei un utente frequente”

CONDIVIDI

Si presenta come la più classica catena di Sant’Antonio, ma nonostante ciò (nonostante sia noto che le catene di Sant’Antonio non servano ad altro che a farci pedere un po’ del nostro tempo e a farci diffondere messaggi privi di alcuna utilità) il messaggio in questione ha avuto una grande diffusione, complice probabilmente le notizie degli ultimi giorni che hanno visto Facebook essere messo al centro delle critiche per una gestione quantomeno spensierata dei nostri dati personali (ma se fosse colpa nostra?).

Nel messaggio Mark Zuckerberg in persona scrive:

“Ciao sono Mark, il direttore di Facebook. Ciao a tutti, sembra che tutti gli avvisi siano reali. L’uso di Facebook costa denaro. Se si invia questa stringa a 18 diversi dalla tua lista, la tua icona sarà blu e sarà gratuita per te. Se non mi credi, domani alle 18:00 la Facebook sarà chiusa e per aprirla devi pagare. Questo è tutto per legge. Questo messaggio è quello di informare tutti i nostri utenti che i nostri server sono stati recentemente molto congestionati. Stiamo chiedendo il tuo aiuto per risolvere questo problema. Chiediamo che i nostri utenti attivi inoltrino questo messaggio a ciascuna delle persone del tuo elenco di contatti per confermare i nostri utenti attivi di facebook. Se non si invia questo messaggio a tutti i tuoi contatti a Facebook, il tuo account rimarrà inattivo con la conseguente perdita di tutti i tuoi contatti senza la trasmissione di questo messaggio. Il tuo smartphone sarà aggiornato entro le prossime 24 ore, avrà un nuovo design e un nuovo colore per la chat. Cari utenti di Facebook, faremo un aggiornamento per Facebook da 23:00. fino alle 05:00 di questo giorno. Se non si invia a tutti i tuoi contatti, l’aggiornamento verrà annullato. Non avrai la possibilità di chattare con i tuoi messaggi di facebook. Dovrai pagare il tasso se non sei un utente frequente. Se hai almeno 10 contatti, invia questo SMS e il logo diventa rosso per indicare che sei un utente confermato … Terminiamo gratuitamente. Domani cominciano a raccogliere i messaggi per facebook a 0,37 centesimi. Inoltra questo messaggio a più dei tuoi 9 contatti e sarà gratuito per la vita per te. Guarda e la palla diventa verde. Fallo e vedrai che Facebook è ora libero. Invia a 10 persone per riattivare nuovamente il tuo servizio senza costi”.

E se già leggere Zuckerberg presentarsi a noi come il direttore di Facebook dovrebbe farci riflettere (può un multimilionario espimersi in questi termini? E, soprattutto, quando mai si è rivolto a noi direttamente?), tutta la farraginosa spiegazione – probabilmente tradotta in maniera approssimativo da una analoga catena di Sant’Antonio in inglese – ci fa capire che si tratta della ennesima inutile catena di Sant’Antonio: non è previsto alcun aggiornamento né saremo costretti a pagare per Facebook.

D’altra parte, è lo stesso Facebook a dircelo, da sempre, in home page.

“E’ gratis e lo sarà sempre”.

D’altra parte, lo paghiamo regalandogli i nostri dati personali.