Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Dice no al matrimonio combinato, i genitori le gettano addosso l’olio bollente

CONDIVIDI

maarib olio
Rifiuta il matrimonio combinato, i genitori la pestano

Una studentessa è scappata di casa dopo che i suoi genitori l’hanno picchiata con una scopa e le hanno versato olio bollente addosso. Tutto questo perchè la giovane, stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine, avrebbe rifiutato un matrimonio combinato.

Maarib Al Hishmawi è stato segnalata come scomparsa lo scorso mese di gennaio, dopo che i suoi genitori avevano convinto un uomo a sposare la studentessa in cambio di 20.000 dollari (16.000 euro).

Le autorità hanno detto che Abdulah Fahmi Al Hishmawi, 34 anni, e Hamdiyah Saha Al Hishmawi, 33 anni, hanno sottoposto Maarib a “abusi fisici” quando ha detto no alla proposta di nozze.

“Le hanno gettato addosso dell’olio bollente”

La sedicenne, che frequenta la Taft High School nella contea di Bexar, in Texas, è stato trovata all’inizio di questo mese ed è stata subito affidata in cura. Lo sceriffo della contea di Bexar, Javier Salazar, ha detto che Maarib era stata “soffocata quasi fino a un punto di incoscienza” dai suoi genitori.

“Questa giovane donna in varie occasioni in quel periodo è stata oggetto di abusi piuttosto pesanti – ha riferito lo sceriffo – perché non voleva essere sposata con questa persona. Diverse volte ci è stato riferito che questa giovane donna è stata abusata con olio bollente che veniva gettato sul suo corpo”.

Lo sceriffo ha anche confermato che Maarib è stata picchiata con dei manici di scopa.

Maarib e i suoi cinque fratelli, di età compresa tra i cinque e i 15 anni, sono stati posti sotto custodia dai Servizi di protezione dei bambini.