Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Lascia morire di fame un bimbo di 2 anni: “Pensavo fosse posseduto dal demonio”

CONDIVIDI
Aracely Maza
Aracely Maza assieme alla piccola vittima Benjamin

Lascia morire di fame un bambino, il motivo è scioccante 

Una donna pastore di 51 anni della chiesa di Dallas negli USA, Aracely Maza, è stata condannata per aver lasciato morire il piccolo Benjamin Aparicio. La donna avrebbe lasciato morire di fame il piccolo di soli due anni per liberarlo dal ‘demonio che lo possedeva’.
Secondo la ricostruzione dei fatti, nell’aprile del 2015 Aracely Maza ha vietato al piccolo Benjamin di nutrirsi per circa tre settimane. Era convinta che il bambino fosse posseduto da un potente demone e che solamente un digiuno avrebbe potuto salvare il piccolo. Così aveva consigliato vivamente ai genitori del bambino di non farlo mangiare, in modo da liberalo dal male.

Inoltre la donna godeva di una fama di esorcista all’interno della sua comunità. Infatti era convinta di poter esorcizzare gli spiriti del male, per questo motivo i genitori di Benjamin – accortosi che il piccolo aveva dei comportamenti “strani” – si erano rivolti proprio a Aracely Maza.

Condannata a 99 anni di galera

Ora Aracely Maza è stata condannata a ben 99 anni di reclusione. Tuttavia la donna sostiene di aver fatto ciò che doveva. “Stavo solo facendo solo ciò che Dio mi chiedeva. Lo spirito maligno che era in lui mi diceva che Benjamin  avrebbe dovuto mangiare e così ho convinto i genitori a non nutrirlo. Quando è morto ho pensato che stesse accadendo un miracolo” ha sostenuto la donna.