Home Televisione

Lutto nel mondo della TV: a 60 anni muore Fabrizio Frizzi. La Rai: “Se ne va un pezzo del nostro quotidiano”

CONDIVIDI

E’ un lutto che travolge il mondo della televisione in modo abbastanza inaspettato: è la morte di Fabrizio Frizzi, noto conduttore capitolino, morto questa notte all’età di 60 anni a causa di un’emorragia cerebrale. Ad annunciarlo la famiglia, attraverso una nota ufficiale: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”.

Di recente, Frizzi aveva rilasciato una intervista in cui aveva parlato delle proprie condizioni di salute, sottolineando come ci sarebbe stato ancora parecchio da lottare per superare i problemi di salute che lo avevano colpito: nonostante abbia lottato fino all’ultimo, però, Frizzi non ce l’ha fatta e lascia così la moglie Carlotta Mantovan (giornalista di Sky ed ex finalista di Miss Italia, con cui si era unito in seconde nozze dopo aver divorziato con Rita Dalla Chiesa) e la figlia Stella, di appena 4 anni.

Conduttore di programmi di successo – dall’ultimo ‘L’Eredità’, alla cui guida era tornato dopo l’ischemia dello scorso ottobre, a ‘Scommettiamo Che’; dalle maratone Telethon a Miss Italia (che ha condotto per quindici anni) – Fabrizio Frizzi lascia un vuoto nella tv italiana: conduttore old school, dotato di immenso garbo (il garbo che tutte le testate gli stanno riconoscendo, in un fiorire di coccodrilli), era capace di prendere tutto con estrema ironia, tanto da partecipare come concorrente a ‘Tale e quale show’ (dove ricoprì il ruolo di diversi grandi della musica italiana, da Piero Pelù, leader dei Litfiba a Enrico Ruggeri da Sordi a Toto Cutugno).

Oltre alle molteplici conduzioni e alla partecipazione a ‘Tale e quale show’, ci sarebbero parecchi altri aspetti per cui ricordare Frizzi (come l’aver prestato la voce a Woody nel primo lungometraggio della Pixar, ‘Toy Story’). Lo ricorderemo, viceversa, con il lapidario commento della Rai: “Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”.