Home Tempi Postmoderni

Nostalgia ’90, un altro tributo a Fabrizio Frizzi ricordando il suo ‘Scommettiamo che…?’

CONDIVIDI

Appuntamento speciale con Nostalgia ’90 in un giorno triste per gli appassionati della tv italiana (e, specialmente, per gli appassionati della tv italiana degli anni ’90): nel giorno della scomparsa di Fabrizio Frizzi, tributiamo il ricordo odierno ad uno dei programmi cult da lui condotti, ‘Scommettiamo che…?’.

Andato in onda per la prima volta nella primavera del 1991, il programma – condotto da Frizzi in quasi tutte le edizioni – consisteva nella messa in onda di prove più o meno complicate, più o meno d’abilità, più o meno improbabili, con un parterre di vip pronto a scommettere sulla riuscita o meno della prova.

Un programma che ha rappresentato lo spirito del tempo degli anni ’90, con le sue prove assurde (basta fare un giro sul tubo per averne conferma: ci sono prove come la costruzione di una barca di carta gigante o la costruzione di castelli di carte alti svariati metri), con la presenza del maestro Gianni Mazza a dirigere l’orchestra, con lo humor no sense di Nino Frassica e Michele Forestsa, con la presenza della voce fuoricampo del Comitato, con l’altoatesino Gerhard e il suo tormentone “ciusto”… e con la presenza di Frizzi e la Carlucci alla conduzione (risposta della tv di Stato al duo Columbro – Cuccarini), per l’appunto.

Vi proponiamo di seguito il video della sigla del programma (intitolata ‘Chissà se ce la fa’), tratto dalla prima puntata.

Un tuffo al cuore vedere un Fabrizio Frizzi così giovane: