Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Auto si schianta contro un negozio, pedone in fin di vita

Auto si schianta contro un negozio, pedone in fin di vita

Automobilista perde il controllo dell’auto ed investe i pedoni

Investe due pedoni e si schianta contro un negozio

Questa mattina, intorno alle 11:45 (ora locale), un automobilista a bordo di un’auto grigia ha perso il controllo del veicolo all’altezza di Golders Green, storico quartiere della parte settentrionale di Londra, finendo prima sul marciapiede quindi contro la saracinesca abbassata di una farmacia. In quell’istante erano presenti molti pedoni sul marciapiede, due dei quali non hanno fatto in tempo a scansarsi e sono stati presi in pieno. Uno dei due è rimasto incastrato sotto la macchina ed è stato soccorso dai Vigili del Fuoco e dai paramedici, quindi portato in ospedale dove si trova tuttora in condizioni critiche. Nessuna notizia invece dell’altro pedone colpito, il quale probabilmente se l’è cavata con qualche ferita lieve. Non sono ancora chiare le circostanze che hanno condotto l’automobilista a perdere il controllo del veicolo, possibile che stesse andando ad una velocità sostenuta e che nel impostare la curva abbia sbandato.

Paura tra i presenti, le testimonianze sui social

Come spesso accade, i presenti sopravvissuti all’incidente hanno immediatamente condiviso immagini e notizie riguardanti l’accaduto. Nelle immagini pubblicate online si vede l’auto incastrata all’interno della farmacia con sotto i detriti del muro distrutti dal violento impatto. Molto simili le testimonianze dei presenti: “Auto finisce dentro una farmacia a Golders Green, persone ferite” oppure “Auto sbatte contro un negozio a Golders Green. Riportano la presenza di un passante incastrato sotto l’auto”.

I primi report dei cittadini londinesi vengono confermati dalla nota ufficiale pubblicata dai Vigili del Fuoco poco dopo: “I Vigili del Fuoco sono stati chiamati all’intervento per un incidente che vede coinvolta un’auto e un negozio. Ci sono due feriti che al momento sono sotto le cure del London Ambulance Service”