Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Algerino si lancia con l’auto contro la folla, terrore a Pompei: ecco la condanna del giudice

CONDIVIDI
Algerino si lancia con l’auto contro la folla: terrore a Pompei: ecco la condanna
La polizia presidia il santuario di Pompei

Algerino con l’auto contromano, si schianta: terrore a Pompei

Terrore a Pompei per quello che sembra un attentato terroristico fortunatamente non riuscito.
I fatti: Othman Jridi, algerino e clandestino di 22 anni, si è andato a schiantare con un’auto rubata contro le fioriere di cemento sistemate a protezione del Santuario di Pompei, fioriere messe appunto per prevenire la possibilità di attentati di questo tipo.
Il 22enne è un clandestino, è già stato espulso dalla Francia e da Cagliari ma è ancora nel nostro Paese.

I fatti

L’episodio risale a lunedì scorso ma ne è resa notizia solo oggi, inspiegabilmente. Un algerino di 22 anni è salito su un’auto rubata a Pompei e ha percorso contromano la strada nei pressi del santuario: la strada, via Bartolo Longo, era affollata dai pedoni. Si è quindi schiantato contro le fioriere anti-terrorismo ed ha cercato di fuggire.
L’uomo dopo una breve fuga è stato bloccato dai vigili urbani. Ha ammesso di aver assunto droghe e poi di aver guidato contromano, schiantandosi contro le barriere, per “sentirsi più vicino ad Allah”.

La sentenza

Nel corso dell’udienza in tribunale l’algerino ha anche recitato una litania in arabo ed ha ammesso di aver assunto droghe per sentirsi più vicino ad Allah.
Il 22enne è stato processato per direttissima. Secondo il giudice monocratico di Torre Annunziata che ha giudicato l’algerino, il fatto evoca “episodi di attentati terroristici” e quindi sta riflettendo se inviarla alla Procura antiterrorismo di Napoli.
Intanto il 22enne è stato condannato ad una pena di 2 anni ed 8 mesi con custodia cautelare in carcere.