Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Roberta Ragusa, chiesti 20 anni di carcere per il marito Antonio Logli al processo d’appello

CONDIVIDI

È iniziato nella giornata di ieri, 28 marzo 2018, il processo d’appello davanti alla Corte d’assise d’Appello di Firenze che deciderà le sorti di Antonio Logli, l’unico indagato per la scomparsa della moglie Roberta Ragusa.  La donna è scomparsa nella notte tra il 12 ed il 13 gennaio 2012, all’età di 43 anni, e non è mai stata ritrovata né morta né viva.

Antonio Logli, condanna richiesta ma senza prove schiaccianti

L’udienza di è tenuta a porte chiuse e dopo un primo slittamento rispetto alla data inizialmente prevista (14 marzo) causa uno sciopero dei penalisti. Antonio Logli, che si è sempre dichiarato innocente, era già stato condannato in primo grado di giudizio (e con rito abbreviato) a 20 anni di carcere con l’accusa di omicidio volontario e soppressione di cadavere. Per la prima volta ieri in aula si è presentato anche Daniele Logli, il figlio oggi 21enne della coppia. Proprio una lettera di Daniele sarebbe una delle novità difensive di questo processo d’appello, ma molti l’hanno ritenuta essere tardiva e tendenziosa. Nella lettera Daniele perora la causa dell’innocenza del padre. Filippo Di Benedetto, Sostituto Procuratore Generale di Firenze, ha chiesto per Logli la conferma della condanna. La sentenza, però, non è stata pronunciata. Il tutto è stato rinviato al 14 maggio prossimo.

Roberta Ragusa: un mistero irrisolto

La scomparsa di Roberta Ragusa, che oltre al marito ha lasciato due figli, inizialmente è stata giudicata come un caso di allontanamento volontario da San Giuliano Terme, ove viveva con la famiglia. La vita coniugale della coppia Logli-Ragusa era infatti tutt’altro che serena: Antonio Logli maltrattava continuamente la moglie e la tradiva ripetutamente. Tutte cose che, ad un certo punto, avevano quasi reso concreta la pista dell’allontanamento di Roberta. Diverse altre prove e testimonianze hanno portato ad individuare in Antonio Logli il suo omicida; l’uomo avrebbe ucciso Roberta Ragusa e ne avrebbe poi distrutto il corpo. L’omicidio sarebbe stato compiuto per gelosia. Roberta Ragusa avrebbe scoperto la tresca sentimentale tra il marito e Sara Calzolaio, ex baby sitter dei figli, avrebbe litigato col marito che l’avrebbe così uccisa.

Maria Mento