Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Violentano il figlio autistico perchè pensano sia gay. Polizia arresta una coppia

CONDIVIDI

figlio gay
Violenta il figlio perchè pensa sia gay

Un padre ha violentato il suo giovane figlio autistico perché convinto fosse gay. Una storia terribile, quella che giunge da Huntsville, nello stato dell’Alabama. Sean Cole, 29 anni, e la sua compagna Khadeijah Moore, 21 anni, sono stati riconosciuti colpevoli degli orribili crimini e si trovano ora rinchiusi in carcere.

L’undicenne, che vive con sua madre in Georgia, ha fatto visita a suo padre in occasione della festa del Ringraziamento nel 2016. E’ in quel momento che Sean Cole, servendosi dell’aiuto della partner 21enne, ha perpetrato la violenza nei confronti di suo figlio.

Sean Cole è accusato di stupro e sodomia

Stando a quanto stabilito dalla Corte, pare che il padre abbia trovato l’undicenne in “atteggiamenti compromettenti” con un altro ragazzo. In preda alla rabbia, ha costretto il figlio a fare sesso con la 21enne.

“Era solo preoccupato che suo figlio fosse gay o che potesse diventare gay – ha dichiarato il pubblico ministero Tim Douthit – Non c’erano prove che avesse un’attrazione sessuale per suo figlio o per i suoi figli”.

La madre del ragazzo si è insospettita quando l’11enne è tornato in Georgia e ha cominciato a fare domande sul sesso. Alla fine il ragazzo ha raccontato tutto. La madre dell’11enne si è recata immediatamente a Huntsville per contattare la polizia locale. La coppia è stata arrestata a gennaio 2017. Devono rispondere dei reati di stupro, sodomia e abuso sessuale. La sentenza finale è prevista per il 24 maggio.