Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Vuole assomigliare a Kim Kardashian ma rischia la vita sul tavolo operatorio, i medici non glielo dicono

CONDIVIDI
donna rischia la vita
donna rischia la vita

Voleva assomigliare a Kim Kardashian ma si è ritrovata a rischiare di perdere la vita sul tavolo operatorio. E’ quanto accaduto alla 25enne Jade Stafford, che si è recata in Turchia per sottoporsi ad un trattamento presso una clinica cosmetica, allo scopo di avere un lato B il più possibile simile a quello della famosa influencer e star americana.

Arresto cardiaco sul tavolo operatorio, la decisione dei medici

Per questo ha pagato oltre 3000 sterline, per un viaggio di quattro giorni e per l’intervento che prevedeva di prelevare grasso dal suo stomaco per iniettarlo nel fondoschiena pompandolo nelle natiche; ma qualcosa è andato storto e la giovane è andata in arresto cardiaco sul tavolo operatorio, con i medici intervenuti per salvarla in extremis salvo poi non comunicarle di averla rianimata a seguito del collasso.

Cosa è accaduto dopo il rientro a casa

Ignorando il loro consiglio di rimanere a riposo per sette giorni, la 25enne ha fatto rientro a casa dopo 48 ore dall’intervento che le è quasi costato la vita. E così, al suo ritorno in Inghilterra, è stata portata d’urgenza in ospedale con il battito cardiaco irregolare ed i polmoni collassati. I medici, a seguito degli esami e osservando i lividi sul suo petto, hanno confermato che si trattava di un segno rivelatore del fattoo che le fosse stata praticata la CPR, ovvero la rianimazione cardiopolmonare, a seguito di un arresto cardiaco forse a causa di una reazione allergica alla morfina; la donna, che ha due figlio di 6 anni e 18 mesi, è ora intenzionata a fare causa alla clinica, i cui medici non le hanno detto nulla in merito al collasso avuto dopo l’intervento e ai rischi che avrebbe potuto correre nelle ore successive.

Daniele Orlandi