Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Shock al cimitero: senzatetto spostano lapidi e dormono dentro le tombe

CONDIVIDI

senzatetto cambridge
Senzatetto dormono dentro le tombe del cimitero di Cambridge

Alcuni senzatetto hanno spostato lapidi e dormito nelle tombe di un cimitero di Cambridge.

Il cimitero diMill Road’, a Cambridge, è un noto ritrovo per i tossicodipendenti ed è conosciuto per essere un luogo dove si consumano droghe regolarmente, dovendo fare spesso attenzione agli sporchi lasciati per terra.

I passanti hanno anche notato i senzatetto seduti sulle tombe mentre si iniettano droghe e bevono, e finora sono stati trovati 213 aghi. Gli addetti ai rifiuti si occupano regolarmente del cimitero e i volontari stanno rimuovendo la vegetazione in modo che non vi sia alcun luogo dove accamparsi.

Un portavoce del consiglio comunale ha dichiarato: “I funzionari del Consiglio hanno lavorato con il gruppo “Friends of Mill Road Cemetery” per identificare i punti caldi del comportamento antisociale nel cimitero e per elaborare un piano d’azione per affrontarli.”

Il piano d’azione per contrastare il degrado

Come risultato di questo incontro apriremo aree del cimitero attualmente ricoperte dalla vegetazione, che potrebbero fornire riparo per il campeggio illegale, l’assunzione di droga o altre forme di comportamento antisociale. Questo lavoro avrà luogo una volta che la stagione di nidificazione degli uccelli sarà finita. Effettueremo anche pattugliamenti regolari del cimitero e dei suoi punti più caldi per scoraggiare comportamenti antisociali.

Un rapporto del team ambientale del Comune di Cambridge ha dichiarato: “I problemi principali del cimitero sono gli aghi utilizzati dai tossicodipendenti e poi lasciati a terra e il campeggio illegale al suo interno. È previsto un incontro per discutere il modo di procedere nella risoluzione di alcuni dei problemi nel cimitero.

In questo periodo sono stati trattati tre casi di campeggio illegale. Il cimitero continua ad essere una priorità per la squadra di polizia.

Mario Barba