Home Tempi Postmoderni Tech & Web Sequestro preventivo per BufaleUnTantoAlChilo, il sito è irraggiungibile

Sequestro preventivo per BufaleUnTantoAlChilo, il sito è irraggiungibile

butac
butac

Guai per il sito BufaleUnTantoAlChilo, sottoposto a sequestro preventivo dalla mattinata del 6 aprile 2018. La decisione è arrivata dalla procura di Bologna, con Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia-Romagna che ha messo in atto il sequestro di Butac.it a causa, ha spiegato il fondatore Michelangelo Coltelli. di una querela riguardante un articolo pubblicato due anni fa. Nel pezzo incriminato erano riportate le dichiarazioni di un oncologo che parlava di medicina olistica, promuovendola senza però alcuna base o fondamento scientifico; non si tratta dell’unica querela ricevuta dal noto sito, molto seguito, che si occupa non solo di segnalare ma anche di entrare nel merito, spiegandole, delle cosidette ‘fake news’ che spesso circolano sul web e sui social network.

 

In passato i magistrati avevano disposto il sequestro dei soli articoli mentre questa volta la decisione è stata quella di rendere irraggiungibile l’intero sito. Accedendo all’homepage infatti si può leggere: “sito web sottoposto a sequestro preventivo – Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna – Bologna Proc. P enale nr. 3520/18 R.G.N.R. – nr. 3763/18 R. G.I.P. Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna”.Al momento dunque l’intero archivio di articoli, oltre tremila, non è raggiungibile ed è bloccato anche il lavoro di due persone che coordinano l’attività dei collaboratori che pubblicano sul sito, noto per collaborare spesso con la Polizia Postale proprio allo scopo di segnalare tentativi di truffe via web, allo scopo di fermarle sul nascere.

Daniele Orlandi