Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Stupra e uccide una ragazzina. Dopo 14 anni un filmato lo inchioda

CONDIVIDI

ragazzina stupro11enne stuprata e uccisa, il caso si riapre

Una ragazzina è stata rapita da un uomo che l’ha violentata e uccisa prima di scaricare il suo corpo in una chiesa. Il filmato, girato dalle telecamere a circuito chiuso, mostra quanto accaduto in Florida il 1 ° febbraio 2004, quando Joseph Smith, allora 37enne, afferra Carlie Brucia, di soli 11 anni, per un braccio e la conduce fuori da un parcheggio.

Carlie era passata davanti al parcheggio mentre tornava a casa. Era stata a trovare un’amica.

La Corte Suprema ha imposto una nuova udienza

Smith le si è avvicinato ed è rimasto in piedi davanti a lei per qualche istante, prima di portarla con sè, come riferiscono i media locali. Quattro giorni dopo, il corpo di Carlie è stato ritrovato nella Chiesa lì nei pressi. La ragazzina era stata violentata e uccisa.

La Corte Suprema della Florida ha ordinato che Smith, ora 52enne, venisse nuovamente giudicato dopo essere stato nel braccio della morte dal marzo 2006. All’epoca, infatti, la giuria non si espresse in maniera unanime. La madre della giovane, Susan Schorpen, è morta quasi un anno fa mentre lottava per far sì che la figlia avesse giustizia. Al momento della condanna originale di Smith nel 2006, aveva espresso la sua gioia per il fatto che all’assassino era stata inflitta la pena di morte.