Home Sport

Comune di Roma, la guest start per l’evento sportivo è morta. 45 anni fa

CONDIVIDI

Abebe Bikila torna a correre a Roma

Abebe Bikila mentre taglia il traguardo della Maratona alle Olimpiadi di Roma del 1960

Questa domenica si terrà nella capitale l’Appia Run, una maratona più ristretta rispetto a quella che si è corsa la scorsa domenica ma che affascina per la peculiarità di un percorso che consentirà ai maratoneti di sfidarsi su 5 asfalti diversi, rendendo la sfida unica nel suo genere. Per pubblicizzare l’evento il comune di Roma ha condiviso un comunicato stampa sul proprio sito ufficiale nel quale è stato messo come ospite celebre Abebe Bikila, si proprio lui, il primo maratoneta di colore a vincere ad un Olimpiade. Ecco il comunicato: “Guest star il campione olimpionico della maratona del 1960, l’ottantaseienne Abebe Bikila che correrà insieme ai partecipanti”.

Il comune si avvede dell’errore e corregge il comunicato

Come sapranno bene gli appassionati di sport ed i ben informati si è trattato di un errore, poiché il povero Abebe Bikila è morto molto giovane nel 1973 e di certo non può partecipare alla maratona. La gaffe è stata notata questa mattina e prontamente corretta, ma il dato ormai era tratto e tutti si se ne sono resi conto.

Per chi non lo conoscesse Bikila è stato il maratoneta che ha vinto la corsa olimpionica a Roma ’60 percorrendo il percorso scalzo per ben 42 chilometri. Un’impresa leggendaria sia per le modalità con le quali è stata ottenuta che per il fatto che l’africano è stato il primo corridore di colore ad aggiudicarsi una medaglia olimpica. La storia di questo grande campione però è stata funestata dal destino, nel 1969 un’auto l’ha investito e lo ha reso paralitico a soli 37 anni e nel 1973, a 41 anni, un’emorragia cerebrale lo ha ucciso.