Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Esce di strada con la sua auto: ragazzo di 23 anni in gravissime condizioni

CONDIVIDI

Un’altra notte drammatica, quella di quasi due giorni fa, per l’ennesimo automobilista italiano vittima di un gravissimo incidente stradale. Un ragazzo di 23 anni è stato, infatti, ricoverato in ospedale dopo aver avuto un incidente con la sua macchina in località Pieve di Cento. Le sue condizioni di salute sarebbero disperate.

Pieve di Cento, l’incidente nella notte tra martedì e mercoledì

Il grave incidente è avvenuto sulla strada provinciale che conduce da Castello d’Argile a Pieve di Cento (Bologna) nella notte tra martedì 10 e mercoledì 11 aprile (intorno alla mezzanotte). Il ragazzo, forse vittima di un colpo di sonno, ha avuto un incidente autonomo: ha perso il controllo della sua vettura- una Ford Fiesta di colore grigio scuro– dopo aver toccato il cordolo di cemento di un canale di scolo. Il cordolo è stato totalmente abbattuto e la macchina è andata distrutta nell’impatto. Il giovane, atteso in casa dai genitori, è attualmente ricoverato all’Ospedale Maggiore di Bologna. La prognosi è riservata ma le sue condizioni sarebbero gravissime.

Pieve di Cento, le indagini sull’incidente

Le cause dell’incidente saranno vagliate dagli inquirenti (i Carabinieri del comando di Castello d’Argile), che sono propensi a dar credito- almeno allo stato attuale delle cose- all’ipotesi del colpo di sonno. Il 22enne aveva trascorso la serata con amici e, probabilmente, era stanco per la lunga giornata appena trascorsa. È quasi da escludere l’ipotesi che abbia abusato di sostanze stupefacenti o di alcolici. In ogni caso, ci penseranno le analisi tossicologiche a fugare ogni dubbio. Sul posto sono arrivati, oltre ai sanitari del 118, anche i Vigili del Fuoco che hanno estratto lo sfortunato ragazzo dalle lamiere. I soccorsi sono stati allertati da un abitante che vive vicino al luogo dell’incidente e che ha sentito il rumore originatosi per l’impatto della macchina con il parapetto.

Maria Mento