L’esercito tedesco è nei guai: 431 soldati sospettati di nazismo

CONDIVIDI

L’esercito tedesco è finito in guai seri e rischia di affrontare pesanti conseguenze.

«Adesso ci facciamo vaccinare contro la febbre gialla e poi andiamo in Mali e spariamo ai negri fino a fargli saltare le teste.»

Inni a Hitler, Svastiche e Minacce di Morte

Questo è solo uno stralcio della conversazione avvenuta fra due soldati; la telefonata è stata intercettata dagli agenti del Mad, i servizi segreti dell’esercito tedesco.

Le due reclute dovevano partire a giorni per la Missione Internazionale a sostegno del Mani, in Africa. Questo è soltanto uno degli episodi cui l’esercito tedesco deve spiegazioni. Al Ministero della Difesa, si contano 431 inchieste nei confronti di soldati sospettati di ideologie naziste. Pare che quest’ultimi appartengano a gruppi di estrema destra e che condividano tra loro ideali razzisti, antisemite e totalitarie.

Alcuni soldati dell’esercito tedesco appartengono all’estrema destra

«L’esercito non deve e non può tollerare episodi simili.»

Molto spesso, si rinvengono svastiche disegnate sulle pareti delle caserme. Ma non solo: alle feste, i soldati intonano gli inni nazisti e inneggiano alla memoria di Adolf Hitler.

Ovviamente, il Ministero sta già prendendo al vaglio le inchieste, per espellere i militari e chiamarli a rispondere delle loro parole.

Il nazismo è considerato dalla Germania una macchia enorme.