Home Notizie dal territorio

Colle Gianicolo, vandali in azione: “distrutti” a Roma i busti dei patrioti

CONDIVIDI

Busti dei patrioti distrutti al Gianicolo

Roma. Nel corso della notte appena passata alcuni vandali sono entrati in azione e hanno distrutti i monumenti dei patrioti che si trovano sul colle del Gianicolo. Sul fatto stanno indagando i Carabinieri della Stazione Roma Gianicolense, allertati dal custode dell’Ambasciata di Finlandia.

Due monumenti danneggiati al Gianicolo

La zona di cui stiamo parlando, quella del colle del Gianicolo, è famosa per la superba vista che si gode da qui sulla Città eterna e per il suo cannone che spara a salve ogni mezzogiorno in punto.  Sul colle, in diversi momenti, sono stati collocati i busti dei patrioti, eretti in ricordo di diversi personaggi storici– sia italiani sia stranieri- che sono stati importanti per l’unificazione del nostro Paese. I busti che i vandali hanno preso di mira sono quelli dei patrioti Melchiorre Cartoni ed Enrico Guastalla. I busti sono stati staccati dall’alto basamento che faceva da sostegno e sono stati posizionati in terra, sul terreno erboso. Sembrerebbe, comunque, che- a parte l’azione di distacco dal basamento- i busti non abbiano subìto ulteriori danni. A dare questa informazione i tecnici della Sovrintendenza che sono stati informati dei fatti. I busti dei patrioti, in futuro, saranno ricollocati nella loro posizione originaria

Gianicolo, altri danni commessi dai vandali ora ricercati

Non soltanto i busti dei patrioti. I vandali hanno preso di mira anche un segnale stradale ed una bacheca in legno, corredata da vetro, che si trova all’ingresso dell’Ambasciata di Finlandia (in Via Passeggiata del Gianicolo) presso la Santa Sede. I vandali per il momento sono ricercati, ma è molto probabile che le telecamere di sorveglianza abbiano ripreso il momento in cui sono avvenuti gli atti di vandalismo.

Maria Mento