Home Sport

Lutto nel mondo del Wrestling, se ne va una icona dello sport, presente nella Hall of Fame

CONDIVIDI

La WWE annuncia la morte di Bruno Sammartino

Oggi è morto il grande Bruno Sammartino, icona leggendaria della WWE

Questa mattina WWE (la lega internazionale di Wrestling) ha annunciato il proprio cordoglio per la scomparsa di Bruno Sammartino, storico rappresentante della lega negli anni in cui il Wrestling ha cominciato ad aver un seguito a livello nazionale. Sammartino, di chiare origini italiane (è nato in Abruzzo ed ha vissuto in Italia fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale), è stato il primo ha vincere il titolo WWE in due differenti periodi, affermazioni che gli hanno permesso di entrare nella Hall of Fame della competizione.

L’approdo in America e la carriera nel Wrestling

Trasferitosi a Pittsburgh, negli Stati Uniti, con la madre per raggiungere il padre residente da diversi anni per ragioni lavorative nel 1950, verso la fine del decennio ha attirato l’attenzione di Vincent J. Mc Mahon, uno dei maggiori promotori del Wrestling durante i suoi inizi, grazie al suo possente fisico. Entrato a far parte della lega Bruno è divenuto presto uno dei beniamini del pubblico quando ha battuto Buddy Rogers in 43 secondi. Dopo quella storica vittoria al Madison Square Garden, Il Superman italiano ha avuto una carriera in continua ascesa rimanendo campione del mondo (il secondo di sempre nella storia della competizione) per 8 anni.

Sammartino si è ripreso il titolo due anni più tardi, tenendolo per altri 3 anni e mezzo, quindi si è ritirato nel 1981 a 45 anni. Per anni è stato il commentatore ufficiale degli incontri e nel 2013 è stato inserito nella Hall of Fame.