Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Bullo minaccia di morte la prof: “La sciolgo nell’acido” – Video

CONDIVIDI

Bullo minaccia la professoressa: “La sciolgo nell’acido”

Questo alunno ha minacciato di morte la professoressa

È passato solo un giorno da quando è emerso il video dello studente di Lucca che si faceva beffe del professore, mettendo in ridicolo la sua autorità di fronte ai compagni di classe con minacce pesanti. Probabilmente non si tratta di eventi collegati da una relazione causa-effetto, ma oggi lo scandalo sul bullismo a scuola ai danni degli insegnanti ha aggiunto un secondo capitolo con un video proveniente da un’altra scuola, questa volta a Velletri, in cui un alunno muove minacce ancora più pesanti alla sua professoressa.

Il video comincia mentre l’insegnante redarguisce l’alunno per il suo comportamento e scrive una nota sul registro. Questo reagisce con spavalderia al provvedimento, dicendo alla professoressa “Mi raccomando scrivi un papiro”, lei allora gli fa notare che se non cambierà atteggiamento ci potrebbero essere provvedimenti più pesanti e questo risponde: “Se ci saranno la sciolgo nell’acido”. La frase manda su tutte le furie la donna che promette all’alunno di chiamare i genitori per informali di quanto accaduto e questo le dice: “Se lo fa le faccio scomparire l’auto, così capisce cos’è la paura”. Il video verrà esaminato dai Carabinieri i quali decideranno se ci sono gli estremi per una denuncia penale ai danni del ragazzo.

Il caso di Lucca: indagati tre ragazzi

Nelle prime ore di questa mattina sono emersi altri video riguardanti la scuola di Lucca ed il professore bullizzato dagli studenti. In uno di questi lo stesso alunno del primo video colpisce l’insegnante con un casco chiedendogli di inginocchiarsi e quando questo gli urla contro di smetterla, altri due studenti si fanno sotto, minacciando il povero professore. La procura di Lucca ha visionato le immagini ed ha dichiarato che i tre ragazzi sono stati indagati, le accuse vanno dall‘oltraggio alle minacce per arrivare fino alla diffamazione.


FS