Home Tempi Postmoderni Mistero

Una nuova data per l’Apocalisse: Nibiru arriva oggi?

CONDIVIDI

david meade
La fine del mondo si allontana

Secondo il numerologo cristiano David Meade, il cosiddetto ‘Rapimento’, cioè quando Gesù Cristo tornerà a salvare i fedeli, sarebbe dovuto iniziare oggi.

Ma anche lo stesso Meade, che ha scritto 14 libri sulla fine del mondo e ha ripetutamente previsto apocalissi che non si sono verificate, ritratta la sua posizione sul giorno del giudizio. Come già fatto decine di volte in precedenza, infatti, Meade ha spostato la data della ‘fine del mondo’ più avanti nel tempo.

Meade ha spostato la data ad un giorno imprecisato tra Maggio e Dicembre. Dopo di che, ci saranno 7 anni di “tribolazione” seguiti da 1.000 anni di pace e prosperità, poi il mondo finirà. Meade, così, afferma che: “Il mondo non sta per finire adesso, o in ogni caso non ci riusciremo a vederne la fine nel corso della nostra vita”.

Meade ha una storia di continue ritrattazioni riguardo la data della presunta ‘fine del mondo’, ma nonostante abbia sempre sbagliato nelle sue previsioni è riuscito, nel tempo, a scrivere e pubblicare 14 libri sull’argomento, tra cui “Pianeta X: 2017 L’Arrivo”.

nasa nibiruLa verità su Nibiru

Naturalmente, il tutto è assolutamente ridicolo e si può solo sperare che David Meade, l’uomo che sta dietro a questa idea, abbia le sue scuse pronte.

Nibiru, o Pianeta X, è stato oggetto di previsioni riguardo la sua collisione con la Terra nel dicembre del 2016, e prima ancora nell’aprile del 2016 e perfino nel dicembre 2015. Prima di allora, si era fatto coincidere l’apocalisse Maya con la collisione di Nibiru e, prima ancora, Nancy Lieder, una scrittrice di siti web americana che sosteneva di aver un impianto alieno nel suo cervello, aveva previsto che Nibiru avrebbe distrutto il nostro pianeta nel 2003.

Nibiru non esiste. Non è mai stato visto su alcun telescopio, e nessuno scienziato credibile ha mai confermato la sua esistenza.

La NASA ha completamente sfatato il mito di Nibiru attraverso la sua pagina ‘Beyond 2012’, dicendo: “Nibiru e altre storie di pianeti in fuga sono una bufala di Internet. Tali affermazioni non sono suffragate da elementi di fatto. Se Nibiru o il Pianeta X fossero reali e si dirigessero verso una collisione con la Terra, gli astronomi lo avrebbero rintracciato almeno nell’ultimo decennio, e sarebbe ormai visibile a occhio nudo“.

Mario Barba