Home Tempi Postmoderni Scienze Non solo faccia o cuore, da oggi è possibile un nuovo (impensabile)...

Non solo faccia o cuore, da oggi è possibile un nuovo (impensabile) trapianto

trapianto pene
Il primo trapianto totale di pene del mondo

Un soldato ferito gravemente da un’esplosione in Afghanistan ha fatto la storia con il primo trapianto totale di pene e scroto del mondo.

L’uomo senza nome, la cui nazionalità non è stata rivelata, rimane in ospedale dopo l’intervento di 14 ore presso il ‘John Hopkins Hospital’ di Baltimora, Maryland. Tuttavia, si sta riprendendo bene e si prevede che sarà dimesso questa settimana.

L’uomo, che ha richiesto l’anonimato, ha ricevuto da un uomo morto un pene intero, uno scroto senza testicoli e una parete addominale parziale.

In una dichiarazione, il soldato ha detto che il danno, causato da un ordigno esplosivo improvvisato, è sempre stato difficile da accettare. Ha dichiarato: “Quando mi sono svegliato (dopo l’intervento chirurgico), mi sentivo finalmente più normale… fiducioso”.

Un team di nove chirurghi plastici e due chirurghi urologici ha lavorato instancabilmente per garantire il successo dell’intervento.

Le speranze dei medici

Il Dr. W.P. Andrew Lee, responsabile di chirurgia plastica e ricostruttiva presso la ‘Johns Hopkins University School of Medicine’, ha aggiunto: “Speriamo che questo trapianto contribuisca a ripristinare le funzioni urinarie e sessuali quasi normali di questo giovane uomo“.

Lee ha detto che anche se è possibile ricostruire un pene utilizzando tessuto da altre parti del corpo, per ottenere un’erezione sarebbe necessario un impianto protesico, che viene accompagnato con un tasso molto più elevato di probabilità di infezione. Inoltre, il personale di servizio spesso non ha abbastanza tessuto vitale da altre parti del corpo a causa di altre lesioni, ha concluso il Dr. Lee.

Mario Barba