Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Tirano sassi ad un canguro allo zoo e lo uccidono: “Volevamo che...

Tirano sassi ad un canguro allo zoo e lo uccidono: “Volevamo che saltasse”

Tirano sassi ad un canguro allo zoo e lo uccidono: “Volevamo che saltasse”
Il corpo del povero canguro di 12 anni

Orrore in Cina

Orrore in uno zoo cinese a Fuzhou nella provincia del Fujian, in Cina. Dei turisti hanno colpito a sassi e bastoni un canguro femmina di 12 anni, che si trovava nelle gabbie dello zoo. Il motivo è quanto mai assurdo: i turisti volevano che il canguro saltasse, ma la femmina, che aveva una zampa ferita, non avrebbe potuto farlo. Così l’hanno colpita con dei sassi, prendendola anche nei reni con una tale forza che qualche giorno più tardi l’animale è morto, a causa del collasso renale.
Secondo il veterinario che ha seguito il povero animale, il canguro è morto per il “collasso di un rene danneggiato dalla sassaiola”. 

Ora vogliono installare le telecamere

La triste vicenda purtroppo non è neppure una novità. Poco dopo l’uccisione del canguro femmina, un canguro maschio di cinque anni è stato ferito leggermente sempre da una sassaiola, nella stessa struttura.
Adesso i responsabili dello zoo hanno detto di volere installare delle telecamere per controllare il comportamento dei visitatori.
E’ noto che spesso i visitatori dello zoo provocano i marsupiali per cercare di farli saltare. Non è noto se qualcuno sia stato punito per questo orrendo fatto.

Le violenze negli zoo in Cina

Purtroppo la Cina non è per nulla nuova a queste violenze contro gli animali, e spesso gli zoo sono tenuti molto male, con gli animali magri, poco curati, e non c’è controllo sul comportamento violento dei visitatori dei parchi.